Patto di corresponsabilità con la scuola: violazioni ed esclusione dell’alunno

La reiterata violazione del patto di corresponsabilità con la scuola può portare alla legittima esclusione degli alunni, anche se la condotta è esterna ai luoghi scolastici

A seguito della violazione reiterata da parte dei genitori delle misure di contenimento del contagio (distanziamento e utilizzo di mascherine) accertata dalla Polizia Municipale, il comune di Modena provvedeva ad escludere i due figli minori degli stessi rispettivamente dalla scuola d’infanzia e dall’asilo nido. I due genitori proponevano così ricorso al TAR dell’Emilia-Romagna per contestare la legittimità di tali provvedimenti.

La decisione del TAR

Il TAR dell’ Emilia-Romagna con l’ordinanza n. 444 del 28/09/2021 non ha accolto l’istanza cautelare proposta dai ricorrenti, per il reintegro in qualità di esercenti la responsabilità genitoriale dei due figli minori, poiché ha ritenuto che gli stessi avessero violato il patto di Corresponsabilità, documento di natura contrattuale – firmato da genitori e studenti – che approfondisce i principi e le condotte che scuola, famiglia e alunni condividono e si impegnano a rispettare, anche al di fuori del contesto scolastico,  al fine di contenere la diffusione – attraverso comportamenti consapevoli- dell’infezione da Sars Cov19.

L’emissione da parte del Comune di Modena di due distinti provvedimenti di esclusione dei bambini dalle strutture scolastiche comunali era stata decisa in quanto, in diverse occasioni i genitori – secondo quanto sarebbe emerso dalle segnalazioni della Polizia Municipale – avrebbero violato le misure di contenimento del contagio, parimenti contravvenendo agli obblighi stabiliti nel Patto di responsabilità sottoscritto dagli stessi e dalla Direzione scolastica che li impegnava “ad adottare, anche nei tempi e nei luoghi della giornata che il figlio non trascorre a scuola, comportamenti di massima precauzione circa il rischio di contagio”.

Il Tribunale, nella sua pronuncia, ha chiaramente ritenuto assolutamente prevalente l’interesse pubblico al contenimento del contagio ed a prescindere dalla natura giuridica del Patto violato lo stesso risulta ancorato alla tutela di fondamentali e inderogabili valori costituzionali (in primis artt. 2 e 32 Cost.) in considerazione della dimensione collettiva della salute basata sul principio di solidarietà, oltre che in armonia con lo stesso art. 2087 c.c. e art 7 d.lgs. 65/17.

 

Condividi la notizia

    RICHIEDI SUBITO UNA CONSULENZA GRATUITA

    Acconsento al trattamento dati per:

    Ricezione di offerte esclusiveVedi tutto

    L’invio di comunicazioni promozionali e di marketing, incluso l’invio di newsletter e ricerche di mercato, relative a prodotti e servizi del Titolare e di partners commerciali, attraverso strumenti automatizzati (sms, mms, email, notifiche push, fax, sistema di chiamata automatizzati senza operatore, utilizzo dei social network) e strumenti tradizionali (posta cartacea, telefono con operatore).

    Condivisione con altre societàVedi tutto

    La comunicazione dei Suoi dati personali a società con le quali il Titolare abbia stipulato accordi commerciali e/o convenzioni, appartenenti alle seguenti categorie: professionisti, società o enti di comunicazione e marketing; professionisti, società o enti operanti in ambito legale, tributario/fiscale, finanziario, contabile/amministrativo, assicurativo, formativo, informatico/tecnologico; professionisti, società o enti operanti in ambito socio-umanitario; professionisti, società o enti operanti in ambito immobiliare e in ambiti correlati; professionisti, società o enti operanti nel settore delle produzioni televisive e cinematografiche; professionisti, società o enti del settore sanitario, medicale/farmaceutico e fornitori di servizi per la persona e per il tempo libero, per loro finalità di marketing diretto attraverso strumenti automatizzati o strumenti tradizionali.

    Finalità scientifiche e statisticheVedi tutto

    Lo svolgimento di indagini statistico-scientifiche relative al mondo medico-sanitario ed al benessere dei cittadini.

    ProfilazioneVedi tutto

    Lo svolgimento di attività di profilazione volte a migliorare la qualità dei servizi erogati e l’adeguatezza delle comunicazioni commerciali alle Sue preferenze.