Diritti di visita figli minori, decreti Covid-19 e giurisprudenza

Sin dai primi decreti relativi al lockdown il Governo aveva chiarito la situazione delle visite genitoriali, ancora oggi sulla pagina del Ministero della Salute dedicata alle FAQ in materia di Covid-19 viene specificato che sono ammessi gli spostamenti per raggiungere i figli minorenni presso l’altro genitore.

Questa soluzione però non sta trovando sempre conferma nei pronunciamenti giudiziali resi proprio in questi giorni che, di fatto, negano la possibilità di visita da parte del genitore non affidatario, ritenendo questo diritto recessivo rispetto alle limitazioni del diritto alla circolazione per ragioni sanitarie (art 16 Cost.) e, soprattutto, alla tutela del diritto alla salute (art. 32 Cost) costituzionalmente sovraordinati. Tutti i provvedimenti resi dalle Autorità, da ultimo con il DCPM del 22/03/2020, hanno come scopo precipuo quello di limitare grandemente la libera circolazione, giungendo addirittura a vietare lo spostamento fra comuni anche se limitrofi.
Ne consegue – secondo la motivazione assunta ad esempio dalla Corte di Appello di Bari – che, per il preminente interesse alla tutela della salute anche del minore che, con questi incontri vedrebbe aumentato il rischio di contagio per sé e per gli altri al momento del rientro presso l’abitazione del genitore collocatario, le visite debbano essere sospese ed eventualmente sostituite da modalità digitali che possano garantire, seppur in modo limitato, il contratto fra il genitore ed il figlio.

Questi provvedimenti contrastano con le linee guida indicate dal Governo, ma ciò nonostante hanno efficacia fra le parti e dunque devono essere rispettati.
È possibile ipotizzare una forma di tutela per il genitore cui venga impedito di incontrare i figli minori in questa situazione?

Posto che ogni situazione deve essere valutata nel dettaglio e nelle sue specifiche peculiarità, sarebbe possibile agire anche se occorre considerare che poiché il divieto è sostanzialmente connesso alla attuale situazione di emergenza che come auspichiamo tutti non avrà lunga durata probabilmente i tempi per una qualsiasi opposizione ad una simile decisione potrebbero sovrapporsi alla revoca delle limitazioni.